nubes
nubes

Oggi l’intelligenza artificiale deve supportare il marketing. Il comportamento dei consumatori sembra completamente diverso rispetto a un anno fa. I lockdown  hanno dato alle persone più tempo per navigare online, scoprire e innamorarsi dei brand esistenti e nuovi. Quindi, diventa fondamentale la costruzione di strategie ed offerte convenienti e parametrate su misura per potere fidelizzare un cliente.

La qualità della proposta diventa un elemento fondamentale. Gli esperti di marketing devono ora affrontare l’arduo compito di soddisfare aspettative sempre crescent. Bisogna analizzare sempre meglio i dati e sfruttare al massimo le risorse offerte dall’IA per scegliere come e quando contattare i consumatori e quali contenuti condividere.

Capire il nuovo contesto sociale é cruciale per potere creare strategie di marketing efficaci. Oggi, quello che era vero un anno fa non vale più. Un anno fa si organizzavano picnic al parco e si faceva shopping entrando ed uscendo da negozi e centri commerciali. Oggi organizziamo aperitivi su zoom e facciamo shopping online.

Oggi le aziende devono accettare il fatto che le aspettative di base dei consumatori sono cambiate e iniziare a orientare le loro strategie per adattarle al cambiamento. L’uso dell’intelligenza artificiale nel marketing è la chiave per vincere questa sfida.

Intelligenza Artificiale. Un aiuto necessario

Moltissime aziende sono state messe in ginocchio dal primo lockdown e le nuove restrizioni stanno peggiorando una condizione già grave. Per reagire bisogna paradossalmente investire in marketing. Elaborare una strategia che abbia il supporto dell’intelligenza artificiale é l’unica strada che può consentire di interpretare il cambiamento nei comportamenti dei consumatori.

L’analisi dei dati può aiutare le strategie di marketing stimolando esperienze più efficaci. L’intelligenza artificiale può fornire i dati per creare campagne efficaci, mirate e personalizzate. L’intelligenza artificiale può monitorare milioni di utenti in tempo reale e prendere decisioni efficaci e personalizzate in un istante.

Non bisogna temere che l’IA possa sostituirsi alle agenzie di marketing, quanto piuttosto cogliere l’opportunità di abbracciare con entusiasmo un cambiamento in grado di fornirci le chiavi per mettere in relazione i consumatori con i brand. In particolare, l’uso dell’intelligenza artificiale nel marketing può rendere più facile individuare i dati che consentono di creare un’esperienza personalizzata per i clienti. Ad esempio tramite l’IA é possibile monitorare le cronologie d’acquisto e fare le previsioni su quando sarà necessario rifornirsi.

L’intelligenza artificiale può tenere traccia delle cronologie di acquisto dei clienti e prevedere quando finiranno i tuoi prodotti, spingendoli al momento giusto per rifornire. L’ app Visual Artist di Sephora offre un ottimo esempio di questo; utilizza l’analisi predittiva per analizzare la cronologia degli acquisti di un utente, consiglia nuovi prodotti e prevede le esigenze future.

Prevedere il comportamento dei consumatori è difficile quando le preferenze di una persona possono cambiare in base all’ora del giorno, al giorno della settimana o alla stagione. L’intelligenza artificiale può aiutare i brand a modificare i programmi di fidelizzazione per conquistare i clienti alla luce di questi fattori.

Simone Di Trapani – Ceo Agenzia Nubes

One thought on “Intelligenza Artificiale (IA) e Marketing

  1. […] proprio target. Perché chi già investiva da un decennio nel digitale ha potuto usare velocemente l‘intelligenza artificiale per fidelizzare un cliente o un codice QR per ordinare un […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *